Qualche nota di editing

Inviato da Luke 
ATTENZIONE! Questo forum sostituisce il precedente, pertanto tutti gli utenti
sono pregati di registrarsi nuovamente qui
Il vecchio forum rimane, a scopo di sola consultazione, a questo indirizzo:
forum.raven-distribution.com/old/.
Re: Qualche nota di editing
24 luglio, 2014 [06:20]
Se fosse stato per voi oggi avremmo Vampiri la Mascherata........ che bello, perchè non provate a fare un po di autocritica, a volte aiuta ù_ù
Pet
Re: Qualche nota di editing
24 luglio, 2014 [06:38]
Pensa, a molti giocatori che non hanno mai letto Werewolf in inglese, i termini sono sembrati fantastici. Strana la vita eh?

...

A parte il volerti spiazzare, chiunque come te abbia giocato a Licantropi per anni e abbia in testa quei vecchi termini inglesi, non riuscirà a cogliere il senso del lavoro di traduzione svolto, con qualunque termine avreste trovato problemi, sbaglio? Avreste voluto vedere solo i nomi originali, cosa che non aveva molto senso, professionalmente parlando, per le mille ragioni citate sopra.

Le traduzioni si fanno in codesta maniera. Comprendo il tuo disappunto, ma è inutile sparare contro un bersaglio immobile.

Non c'è argomentazione che io possa portare a convincerti che il lavoro che io svolgo oramai da 20 anni si faccia così, ma se vuoi dire la tua ti lascio modo di esprimerla. Però poi basta, grazie.

R
Pet
Re: Qualche nota di editing
24 luglio, 2014 [06:41]
Jester, se vuoi fare considerazioni sei pregato di farle seriamente oppure di non scrivere.

Leggi per bene i punti che ho elencato precedentemente, e comprenderai come si fanno le traduzioni. Non necessitiamo di troll o di persone che solo perché legate al gioco inglese non possono accettare le traduzioni italiane.

Leggiti tutto il thread, e comprendi le ragioni che stanno alla base di un lavoro che svolgiamo da 20 anni con il plauso di White Wolf, Steve Jackson, Wizards of the Coast e molti altri, e allora dopo muovi pure le tue critiche o esprimi il tuo parere, ma sparare a caso battute così, no grazie.

R
Pet
Re: Qualche nota di editing
24 luglio, 2014 [06:46]
Tra l'altro, una nota ulteriore: ho tradotto io Vampiri la Masquerade.

R
Re: Qualche nota di editing
24 luglio, 2014 [07:38]
Rispondo alla critica di PET


Intendi la prima edizione? perchè io a quella mi riferivo...... visto che come tradurre le prime cose sono partite da li.
Te però me sa che ti riferivi alla riedizione vero? quella dove avete sbagliato l'ordine di alcuni poteri, tipo chimerismo.... ah ok ù_ù ma, a parte il volerti spiazzare, la battuta voleva essere un concentrato di concetti e verità senza per questo dilungarmi troppo.

Io sinceramente prima ho scritto un po e mi avete ribattuto punto per punto, secondo la vostra opinione.
Che poi essendo considerazioni personali bastava una risposta generale.

Sto seguendo molto quello che scrive Kuro, e devo dire che rispecchia appieno il mio pensiero, però a differenza di me, lui ha la pazienza di continuare a cercare di farvi capire un pensiero ormai comune, e non solo a noi 2, basta vedere su FB o altri forum.

Quello che forse non ti è chiaro è che se solo 3 nomi hanno creato tutto sto casino, forse, ma solo forse, magari qualcosa poteva essere pensato meglio.

Ma anche se adesso io mi mettessi con passione e senso critico a scriverti un poema sul mio punto di vista o sulla mia delusione, sono sicuro che mi ribadiresti punto per punto il tuo diverso modo di vedere la cosa, che probabilmente come già riscontrato nelle altre risposte a Kuro, non mi convincerebbero per nulla, anzi mi confermerano ancor di più che, seppur con passione, questa non ve la nego, è stato fatto un lavoro pessimo.

Mi sfidi a trovare di meglio, ebbene Tessitore al posto di Vestitore, ma onestamente......... dai, lo capisco che ormai la cosa va difesa sulla base di un conflitto di interessi, ma per onestà intellettuale, ma non era meglio?

Dici che a molti giocatori che non lo hanno mai letto hanno trovato i termini fantastici....... se non lo hanno letto come cacchio fanno a sapere se nel contesto sono "Fantastici"????
è come se me fanno legge "Strizzabecco" dico fantastico, poi però quando scopro che è un cappello, mi chiedo, che cacchio centra???
E secondo me succederà questo , soprattutto con VESTITORE, o solo il cielo sa che altro.

Il punto secondo me è capire se queste discussioni possono darvi modo di migliorare qualcosa, o se per partito preso volete bocciare qualsiasi critica.
Perchè nel secondo caso sarebbero sterili e futili.
Re: Qualche nota di editing
24 luglio, 2014 [09:56]
Scusa pet ma esattamente chi sono questi giocatori e dove hanno letto questi termini perché non mi risulta ci fossero delle anticipazioni fornite da raven inerenti Licantropi. Quindi come possono dei giocatori aver letto questi nomi o altre traduzioni. In più ovvio che un nome può sembrare fantastico se non conosci l'originale. Esempio stupido per anni il monte Fuji nei cartoni animati è stato chiamato Fujiyama, per anni ai bambini italiani quel nome è sembrato fantastico. Poi mi sono laureato in lingua Giapponese e ho scoperto che quella è una traduzione errata del nome. Di fatto si doveva leggere Fuji-san e se la si traduce la si traduce Monte Fuji e basta. Quindi è ovvio che un nome può sembrare fantastico se non conosci l'originale. Ovviamente chi conosce l'originale come tutti i lettori di werewolf e quindi tutti gli acquirenti dell'edizione deluxe da 90 e passa euro, perché non diciamoci stupidate quasi tutti coloro che hanno ordinato questo manuale sono persone che ci giocano da prima della traduzione, tutte persone che conoscono il gioco e conoscono i nomi e che appunto si lamentano di queste traduzioni "Innovative". Perché nessuno si fa problemi se traducete il manuale in maniera fedele, ci si fa problemi quando i nomi vengono cambiati in maniera ridicola e per puro gusto del traduttore. A me è stato insegnato che una traduzione non va mai fatta letteralmente, soprattutto dal giapponese all'italiano, ma che certe cose non vanno tradotte perché traducendole perdono del loro significato o dell'atmosfera che esse evocano. Personalmente ho il terrore di un edizione della leggenda dei 5 anelli piena di riferimenti all'oriente.
Per tornare ai nomi personalmente non è errato non tradurli perché di fatto sono nomi. Anzi nessuno secondo me si sarebbe lamentato perché orma è di uso comune lasciare i nomi di Entità o Super eroi nella lingua originale. Tanto per dire Sabretooth è un cattivo conosciuto, oppure nei manga si usano spesso mantenere i nomi giapponesi delle entità, prendi bleach, un manga abbastanza noto, i protagonisti sono Shinigami che si può tradurre "dei della morte" o anche "spiriti della morte" ma si usa il termine giapponese perché mantiene l'atmosfera orientale. Lo stesso dicasi per altre entità presenti nei manga o anche con parole di uso comune. Esempio tutti siamo abituati ad usare la parola kamikaze che letteralmente vuol dire vento divino, e nessuno la traduce nei libri di testo, e spesso non viene nemmeno spiegato il perché sia nato quel termine. Per la cronaca nasce perché i soldati giapponesi volevano emulare i venti che abbatterono le navi di invasione mongole intorno il 1300 e che i monaci definirono appunto kamikaze.

Questo per dire che termini come Wyld, Weaver e Wyrm non creano problemi se servono a mantenere l'atmosfera, in questo caso di gioco. Personalmente uno spirito che si chiama Viride o Vermine non mi mette terrore o non mi ispira rispetto, non evoca in me quello che può evocare un Selvaggio o uno Strisciante [non sarà l'esatta traduzione di Wyrm ma può adattarsi a qualsiasi essere di tipo serpentiforme] per Weaver si poteva mantenere Tessitrice che comunque evoca in chi legge un certo rispetto e certe immagini a differenza di un misero Vestitore che l'unica immagine che da è quella di uno che ti mette addosso un vestitino. I vostri nomi per quanto corretti e altisonanti non trasmettono le emozioni che i nomi originali inglesi portano e suscitano. Wolverine ad esempio incute timore anche Nightcrawler, le loro traduzioni se pur giuste invece fanno ridere. Mentre Storm e Tempesta hanno lo stesso effetto. E' anche questo che bisogna guardare quando si traduce, è come quando si scrive una canzone o un testo ci sono parole che anche se ricercate ed auliche non risultano adatte perché non danno le stesse emozioni di parole più semplici. E in tutta onesta le vostre scelte non danno queste emozioni ed è il motivo per cui ci si lamenta.
Re: Qualche nota di editing
24 luglio, 2014 [10:57]
Qua poi stiamo parlando di minchiate, figuriamoci tutto il concetto del Gauntlet e simili.
Il fatto è che werewolf è pieno di simbolismi e nomi che evocano concetti, quà stiamo solo parlando di 3 entità tradotte a fuor di popolo male.
3 su 3, ovvero il 100% manco un nome ci piace, e ovviamente non parlo solo per me ma per tutto un gruppo di persone che se stanno a fa regge. La mia perplessità è che quà si è scoperta solo la puntina dell icebergone, il bello ariverà dopo.
Noi ci stiamo ribaltando per 3 nomi, importanti, si, ma in quel libro è pieno zeppo di nomi concetti spirituali e simili..... O_O
Voglio dire i glass walkers che come citavi prima hanno un motivo per chiamarsi così, e tradotti a quel modo non vuol dire nulla....
Voglio dire alcune cose le puo tradurre altre no.
Esempio
I Silver F. li puoi tradurre come zanne d'argento
le Black F. le puo tradurre come furie nere
Red T. che ne so Artigli rossì?

E a me non darebbe fastidio, questo perchè il concetto regge

Ma gli uktena? meglio lasciarlo così, da quel senso di mistico e di oscuro... come cavolo lo vuoi tradurre senza distorcerlo?
Questo per dire che non sono totalmente contrario alle traduzioni,ma come dice Kuro, alcune cose le puoi fa altre no... bisogna saper discriminare.
Per citare i millemila esempi fatti sui supereroi, come potete dire che ai giocatori piaceranno i nuovi nomi tradotti?
Sicuro i vecchi giocatori no, e minimo minimo sono l'80% ma il fatto che non ci piacciono è evidente direi
I nuovi giocatori, che probabilmente verranno avvicinati dai vecchi, saranno solo confusi, visto che un master difficilmente accetterà VESTITORE come degno sostituto, quindi continuerà a chiamarlo come sempre, mentre su tutto il manuale avrà quel nome.
Qundi che resta? mmm... un gruppo nuovo nuovo. che probabilmente saranno come età in torno ai 20 anni.
Ma i 20 di oggi l'inglese lo capiscono, se vedono le serie in lingua originale, perchè guarda un po il caso i doppiatori che rtaspongono le cose fanno cacae sia per recitazione che per cattive traduzioni.
E che cavolo pensate possano dire di tutto ciò, ora non prendiamoci in giro, il mondo dei giocatori de ruolo è piccolo, in una città presto o tardi se conoscono tutti. I commenti su i forum se leggono. Qundo uno di questi ventenni vorrà documentarsi su un gioco come werwewolf
entrerà inevitabilmente in contatto direttocon noi della vecchia guardia o tramite i commenti di già ci aveva giocato... e indovina un po???
Se non ho capito male Sto capolavoro di trasposizione è mirato ai nuovi, è ma mica lo so quanto acchiappa se nomi e concetti non combaciano.

Vorrei farvi un piccolo esempio parlando della vecchia guardia dei giochi della w.w.
Notato l'enorme se non mastodontico flop di vampiri blood line ?? e di licantropi i rinnegati?
si all'inizio la gente li comprava e qualcuno ancora li compra, ma poi...... economicamente direi che è stata na botta.

E quindi riecco apparire la vecchia edizione rivisitata... yeeeh
Che vogliamo fare????
Notata la piccola crisi che ci sta in giro?
Notato quanto costa un manuale?

Avete capito o no che le maggiori entrate su sti prodotti siamo noi della vecchia scuola che li compriamo e che se ci trattate con sufficienza dandoci un prodotto non all'altezza il castello crolla.....

Ora possiamo pure stare quà ognuno sulle sue posizioni ma tolta la delusione che spetta a noi, il prezzo più salato lo pagherete voi.
Non andate lontano co frasi del tipo . "Pensa, a molti giocatori che non hanno mai letto Werewolf in inglese, i termini sono sembrati fantastici. Strana la vita eh"?
Re: Qualche nota di editing
24 luglio, 2014 [11:07]
Quindi se vogliamo salvare cavoli e buoi vi chiedo, possiamo migliorarlo?

Ok a voi piace così un lavoro che definite straordinario..... bene !!!! li state leggendo i commenti?
fatevi un po un giretto, così per curiosità, tra i forum su FB ecc.
Un attore per quanto ripeta a se stesso che è bravo, sarà BRAVO solo quando altri lo giudicheranno tale!

Voi siete gli attori, i giudizi fino ad ora non sono positivi.

Ne vogliamo prende atto?
O preferite chiedere a parenti e amici?
Loro vi diranno sempre fichisssimo, ma la realtà è diversa.

Capiamoci, io pago solo per un buon prodotto, e do poche possibilità. Parlo di me ma in realtà parlo del mercato.

A me non frega nulla se devo aspettare 3 mesi in più, se poi ho un prodotto come si deve.
Quà se rischia de aver aspettato 1 anno per Vermine......
Ve lo dico con il cuore in mano....... non fatelo uscire così
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:00]
Prima mentre ero in macchina mi è venuto in mente un elemento fondamentale per quanto riguarda la traduzione di un libro o prodotto, ovvero io quando traduco esamino attentamente il contesto e la direzione verso cui faccio la traduzione. Ovvero mettiamo caso che sia io a dover tradurre werewolf e conosca bene il regolamento e l'ambientazione e abbia dei dubbi su alcune scelte stilistiche. La domanda che mi dovrei porre è: Dei licantropi userebbero mai questi termini per definire i loro spiriti o altri aspetti della loro esistenza. Perché qui non si tratta di tradurre in un buon italiano un prodotto ma di rendere quel prodotto credibile, di trasmettere l'atmosfera giusta. Personalmente quindi reputo inadatto l'uso di termini come Vestiore Vermine o Virdie perché detti da un licantropo suonano male, magari detti da un vampiro o un mago possono essere appropriati ma i licantropi come più volte detto da voi sono culture antiche di origine sciamanica e di certo non usavano termini troppo altisonanti o aulici per definire spiriti, ma termini semplici, immediati magari violenti e soprattutto molto evocativi. Lo stesso vale per qualsiasi traduzione. Non conta renderla in un perfetto italiano se si uccide l'atmosfera, perché se uccidi quella puoi fare a meno di tradurre un testo. I manga fortunatamente vengono tradotti in modo tale fa farti avere quel sapore di oriente, se necessario. I nomi delle casate di Harry Potter ricordano l'araldica medievale e ti danno quel senso di antica scuola inglese, grazie anche al fatto che forse a noi italiani ricordano le contrade del palio di Siena che ha un sapore di antico e medievale. Wyrm nel suo essere ricorda qualcosa che striscia, infatti viene associato a serpenti e draghi mentre Vermine fa pensare ad un verme ma non ha quella mostruosità quel terrore che invece suscita la parola Wyrm. Stesso dicasi per Wyld che anche se intraducibile evoca alla mente la parola Wild, ovvero selvaggio che personalmente mi fa pensare alla forza primogenità della natura alla sua forza indomita e quindi di riflesso ai Lupi mannari. Viride onestamente è una parola che non conoscevo prima di sentirla in questa traduzione e quindi non suscita in me nessuna emozione nessun senso di forza selvaggia che invece può evocare una parola come Wyld, il suono stesso è imponente. Se pensate che Wyld sia per un nuovo lettore difficile da capire Viride come può essere più facile. Di fatto il termine che vuol dire verde non ti porta immediatamente a pensare alla forza indomita creatrice della natura ma a qualsiasi cosa che può essere di colore verde. Onestamente quindi reputo le vostre traduzioni dei nomi sbagliate per questo motivo perché non evocano nessun sentimento non danno nulla a chi legge, non evocano in lui le immagini che le parole inglesi evocano alla mente, Poi onestamente l'inglese lo insegnano ormai dalla elementari e quindi una parola come Weaver è comprensibile ormai a quasi tutti i lettori e nel caso non lo fosse c'è google. Di certo il manuale di werewolf non è gioco per 12enni o 50enni ma per quel bacino di utenza che va dai 16 ai 35 anni, che conosce quindi l'inglese e che comunque è in grado di comprendere dei termini cosi semplici. Inoltre non è un harry potter destinato ad una massa ma ad una cerchia di giocatori, un pubblico ben ristretto che di fatto è figlio anche di giochi come Wow e Magic dove i termini inglesi sono ben diffusi.
Detto questo quindi le vostre traduzione tolgono anima e spirito perché dei lupi mannari non definirebbero mai uno spirito della creazione con Viride e men che meno uno spirito dell'ordine cosmico come Vestitore che come già detto in altri post non porta alla mente l'immagine di chi crea un ordine dal caos ma di un qualcuno che semplicemente lo ricopre senza dargli una qualche forma logica ordinata. Tanto per fare un esempio stupido Vestitore potrebbe essere paragonato ad un bambino che per non sistemare la camera con i giocattoli sparsi in giro la ricopre con un tappeto, quindi vestendo il pavimento. Questo non porta di certo l'ordine nel caos, semplicemente prova a nasconderlo. Mentre se prendiamo una matassa di filo sparsa in ordine caotico e la tessiamo noi gli diamo forma gli diamo ordine, ed è questo il Weaver l'ordine che può portare la conoscenza la logica e la scienza. Questo è il motivo per cui i tecnocrati sono seguaci di Weaver ed è il motivo per cui le città sono una sua manifestazione perché sono l'ordine che si contrappone al caos. E questa sfumatura può essere ben resa con la parola Tessitore mentre con il termine Vestitore non si ha empatia non sia nulla. DI fatto quindi dei lupi mannari non direbbero mai che uno spirito di questo tipo sia un Vestitore, perché voi state traducendo un gioco che ti permette di immergerti un un mondo oscuro di furia animale e spiriti ancestrali e per fare ciò bisogna far si che i termini usati portino alla memoria questo genere di atmosfere e non che siano in un perfetto italiano o una pefetta traduzione per umani.
Pet
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [12:33]
Darò un'unica replica ad entrambi, apprezzo di certo le parole di Kuro perché almeno ci mette un criterio, cerca di darmi delle giustificazioni, un ragionamento, che è inadeguato al nostro lavoro, ma almeno apprezzabile.

Jester d'altro canto, non sai di cosa parli, non mi pare da come scrivi che tu abbia nemmeno una conoscenza dell'italiano piuttosto ampia, e ti chiedo di non insistere con questi toni da bar per giudicare il lavoro di traduzione, che se non ti piace puoi benissimo abbandonare e comprare l'inglese che ti piace tanto.

I fan di Licantropi in Italia sono pochi e sparuti. Se dovessimo contare di produrre un manuale per i pochi fan disponibili, automaticamente non lo faremmo, perché non ci sarebbe alcun guadagno, quindi non è possibile "farvi un favore".
C'è chi addirittura ha scritto "dovevate interpellarci". Ma stiamo scherzando? Forse la Mondadori interpella i fan di Game of Thrones o la Salani interpella i fan di Harry Potter?
State parlando di fantascienza e solo perché pensate di avere qualche diritto sul gioco che amate.

Beh mi spiace, ma il gioco appartiene a tutti, e verrà tradotto per tutti. Ho ascoltato le vostre sensazioni e le vostre critiche, e sono le medesime che ho già ascoltato mille volte dai tempi di D&D e Vampiri la Masquerade (e sì, Jester se hai dubbi, vai a vedere il nome di chi ha tradotto il manuale, fatti questo favore così tagliamo la testa al toro, lo trovi facilmente nella pagina dei riconoscimenti sai).

Essere traduttori professionali significa prendere delle decisioni come queste, e non certo sentirsi ricattati perché chi conosce la versione inglese non riesce a togliersi dalla testa le parole inglesi.

...

Infine, una mia considerazione personale. Che lavoro fate? Quante volte siete stati disposti nella vita ad ascoltare critiche da chi non fa il vostro lavoro ma per ragioni sentimentali o simili, si è trovato ad arrogarsi il diritto di spalare sterco sulla vostra fatica?

Fatevi un esame di coscienza. Noi ne usciamo piuttosto puliti, nonostante il dispiacere di non aver potuto portare a termine un lavoro nei tempi e modi previsti. Ma almeno abbiamo agito con totale onestà e senza offendere nessuno.

Saluti,
R
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [01:08]
Io onestamente sono una testa dura, ma accetto le critiche quando mi vengono fate. Ovviamente devono essere argomentate e spiegate. E da li inizio a rifletterci e vedere se in effetti possono essere giuste o meno. Anche se ho esperienza in un campo non do per scontato di essere nel giusto, soprattutto se mi muovono critiche e me le argomentano. Ovvio non accetto critiche fatte a caso solo per fare. Io personalmente mi chiedo se quando avete scelto questi nomi vi siete posti queste domande: vi siete chiesti se dei lupi mannari avrebbero mai chiamato un loro spirito della natura Viride? vi siete chiesti se lo spirito che porta l'ordine era giusto chiamarlo miseramente Vestitore? nella cultura garou avrebbe avuto senso chiamarlo in quel modo sopratutto pensando alle sue manifestazioni come possono essere la Scienza umana. Inoltre vi siete chiesti se termini come Viride e Vermine sono conosciuti da tutto il pubblico? Perché personalmente io mi reputo avere una buona cultura ma Viride non l'ho mai sentito come termine mentre alle parole inglesi sono abituato visto l'ampio uso che se ne fa ai giorni nostri. Un lettore medio che quindi si imbatte in Viride dovrà andare a prendere un dizionario per capire cosa vuol dire quella parola, mentre per assurdo Wyld sarebbe stato molto più comprensibile visto che da anni c'è una trasmissione con quel nome che come sotto titolo fa riferimento al lato selvaggio della natura. Di fatto poi io non mi lamento su un effettiva traduzione ma su uno storpiamento dei nomi o forse una ricerca troppo aulica di questi. Soprattutto in una cultura quella garou che è molto più diretta e meno ricercata. Per quanto mi riguarda e per tutte le persone che conosco il vostro lavoro non sarà perfetto. Questo perché i nomi sono stati in qualche modo storpiati. Ho chiesto ad una mia amica cosa pensava del nome Viride e mi ha detto che gli ricordava un pokemon o uno spirito degli elfi mentre per vermine mi ha detto che le fa pensare ad un grosso lombrico. Lei a werewolf non ha mai giocato e non conosce il mondo. Quindi personalmente pensare che Wyld sia associato ad un pokemon o ad uno spirito elfico mi fa star male.

Quindi per quanto mi dispiaccia prenderò si la vostra edizione lussuosa di werewolf ma non sarà mai perfetta, ma mutilata di quell'atmosfera che certe parole sanno evocare nella mente del lettore a confronto di altre, magari più ricercate.



Modificato 1 volte. Ultima modifica il giorno 25/07/2014 [01:12] a cura di Kuro Ookami.
Pet
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [02:42]
Kuro, mi fa molto piacere l'esempio dell'amica che poni.

E te lo giro platealmente: hai provato a chiederle che effetto le facciano le parole "Wyrm Wyld e Weaver"? Temo di no, vero? L'effetto che le faranno sarà il medesimo che fa a tutti coloro ai quali ho chiesto: un grosso punto interrogativo sulla testa.

E sempre guarda caso, quando invece ho dato spiegazione del significato dei termini Viride Vermine e Vestitore, la risposta è stata un sorrisone a 44 denti e una fortissima accettazione entusiasta dei termini (e no, non erano parenti o amici come simpaticamente suggerito più sopra).

...

Per cui... bisogna fare le domande giuste e porsi anche dalla parte che non si vuole vedere. Io con i fan, essendo fan io stesso, l'ho fatto. Ma questo è un lavoro, non è solo un piacere personale dove si decide cosa ci va di più e cosa ci va di meno. E' un lavoro, come già detto, per tutti.

E la controprova che ho fatto con giocatori e non, con persone avvezze e non, mi ha convinto al cento per cento.

E sai perché? Perché gli unici che hanno storto il naso (sempre guarda caso)... sono i giocatori dell'inglese da lunga data.

E' un fatto. Può non piacere ad alcuni, ma va accettato. E non c'è davvero altro da aggiungere.

R
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:15]
A dire il vero si le ho chiesto cosa le venire in mente. E la risposta è stata tre draghi o comunque tre creature potenti. questo tanto per dire è quello che le ha fatto venire in mente Viride. Mentre i nomi in inglese in lei come detto hanno suscitato qualcosa di forte e potente.

Domanda tu prima di dirgli perché li hai chiamati cosi hai chiesto loro cosa quei nomi hanno fatto venire alla loro mente prima di spiegarli? Giusto per capire. Perché onestamente un nome deve evocare qualcosa soprattutto in Werewolf. E' come per alice dove il Jabberwocky è tradotto in quel pessimo Ciciarampa. Puoi dirmi che c'è stato un lavoro scrupolo dietro ma quel nome in me non evocherà mai alla mente qualcosa di pauroso come un drago.

Il fatto è che tu hai dovuto dare spiegazioni del perché dei nomi, secondo me i nomi non devono essere spiegati per evocare immagini forti nella mente del lettore. E' il motivo per cui i super eroi si scelgono dei nomi da battaglia. Esempio stupido io non so lo spagnolo ma quando ho sentito di un personaggio che si chiamava Lobo ho pensato a qualcosa di cazzuto. Poi ovvio in questo caso vuol dire lupo ma prendi un qualsiasi nome di battaglia di un super erore, ci saranno nomi che in italiano possono rendere la stessa atmosfera ma altri che tradotti risultano ridicoli anche se la traduzione è corretta. Lo stesso vale per werewolf, certi nomi possono risultare adeguati e mantenere la stessa epicità ma altri come in questo caso possono perdere di potenza se adattati male, come in questo caso. Il nome è la prima cosa che ti identifica e come già spiegato Vestitore non identifica weaver come viride non richiama wyld e vermini wyrm. Perché se cosi fosse chi conosce il gioco non si lamenterebbe, perché il motivo della lamentela non è la traduzione del nome in se, ma il fatto che i nomi scelti non richiamano a quella epicità e quella potenza che i nomi originali davano quando li si leggeva. Per assurdo se aveste usato Selvaggio, Tessitore e Strisciante [non è la traduzione letterale che è serpente/drago] nessuno si sarebbe lamentato perché avrebbero ricordato al volo gli spiriti in questione. Questo perché dei lupi non usano parole auliche per definire i loro spiriti, usano parole immediate che ricordano alla memoria aspetti dello spirito. Basta pensare ai nomi da battaglia che si danno.



Modificato 1 volte. Ultima modifica il giorno 25/07/2014 [03:27] a cura di Kuro Ookami.
Pet
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:30]
Kuro, quanta enfasi hai usato nel pronunciare i termini? Hai pronunciato in maniera altisonante i termini inglesi, e perdonami, magicamente la tua amica ha compreso che si trattava di enormi esseri ancestrali?
Perdonami, ma dubito che sia andata così, se no forse ci avresti fatto anche l'esempio opposto?

Sii onesto per favore... c'è modo e modo di deviare l'interesse o focalizzare l'entusiasmo, e sono certo che conosci perfettamente queste metodologie.

Stranamente, nessuna delle persone da noi interpellata ha pensato ai pokemon, forse perché alcuni di loro avevano idea di cosa potesse voler dire Viride (è un termine molto antico, italiano), o Vermine (che non ha fatto pensare a lombrichi ma al male inteso come pestilenza, aberrazione, corruzione, va che sorprese eh?).

E in entrambi i casi, non abbiamo fornito enfasi alcuna, ma solo spiegazioni neutrali e pulite, perché, ti ricordo, questo è _il nostro lavoro_ e non lo facciamo per convincere un nostro interlocutore in fase di traduzione, per noi un termine deve valere l'altro e scegliamo solo e unicamente il _più calzante e adeguato_ dopo prove, riprove e mille ricerche.

...

Quindi, stop alle telefonate. Apprezzo l'impegno che poni nella tua convinzione, che però, non è quella dei fan che non giocano a Werewolf inglese, ma solo dei fan antichi, con tutto il rispetto.

R
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:36]
La differenza sostanziale è che io non tradurrei mai un nome se nel tradurlo perde della sua immediatezza o del suo fascino. Anche se la traduzione fosse la più corretta possibile. Se invece l'immagine che suscita rimane la traduzione si può fare.
Pet
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:42]
Kuro, perdonami per quel che sto per dire per favore...

Ma è per questo che siamo noi a fare questo lavoro. Perché il manuale deve poter vendere, e non solo ad un piccolo gruppo di fan (come noi stessi siamo, d'altronde), ma deve vendere a tutti.

E credimi che le regole di traduzione utilizzate, sono molto valide, e lo sono state fino ad ora, a partire dalla prima edizione di Masquerade in Italiano (e anche se non credo di apparire nei titoli, posso aggiungere di aver tradotto e preso molte decisioni anche per Vampiri I Secoli Bui).

R
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:46]
Pet ti scordi un piccolo dettaglio, che l'acquirente dell'edizione di "Lusso" del manuale è appunto chi conosce il gioco e lo ha giocato per anni. Non chi non ci ha mai giocato e non lo consce. Un prodotto da 100 euro non lo compri se non sei un estimatore della whitewolf.

Detto questo non ho messo enfasi alcuna nella pronuncia come tu vai insinuando. Semplicemente per lei sono nomi più cattivi e guarda che l'italiano antico con il lupi mannari ci azzecca poco visto che la loro cultura si basa su ululati che raccontano le loro gesta e su glifi. Una lingua tra l'altro gutturale probabilmente visto come potrebbe parlare qualcuno con la bocca di un lupo. Però se vuoi rimanere nel tuo fa pure, io spenderò i miei 100 euro per un prodotto che soli i fan di vecchia data aspettano con ansia e userò come sempre i nomi originali perché sarà cosi che succederà si leggeranno le regole e i vostri bellissimi nomi verranno completamente ignorati cadendo nel dimenticatoio. Questo perché sono effimeri come il vento e privi della potenza evocativa che le parole inglesi o quelle suggerite da me possono suscitare nella mente.
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:49]
Io ho tutti i manuali di Vampiri in italiano e li non mi sono lamentato se ti può interessare, ma qui i nomi sono ancor più importanti che nei vampiri. Giusto una curiosità la traduzione di Changeling nuovo mondo ti tenebra l'hai fatta tu? no perché i nomi dei fatati erano ridicoli e poco calzanti.
Pet
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:57]
No, io mi sono occupato solo di Vampiri fino a Toreador incluso se non erro, Changeling non l'ho toccato.

Però dimentichi sempre una cosa importante: mentre Vampiri è stato tradotto oramai più di 15 anni fa in italiano, Werewolf è rimasto per sempre impresso nelle vostre menti e nelle vostre partite, con i termini inglesi.

Sono cose differenti che lasciano segni differenti. Capisco sia difficile da accettare, e soprattutto, da vedere quando il problema non ce lo si è mai posto prima. Ma noi lo facciamo.

R
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [03:58]
"Stranamente, nessuna delle persone da noi interpellata ha pensato ai pokemon, forse perché alcuni di loro avevano idea di cosa potesse voler dire Viride (è un termine molto antico, italiano)"

"Ma è per questo che siamo noi a fare questo lavoro. Perché il manuale deve poter vendere, e non solo ad un piccolo gruppo di fan (come noi" stessi siamo, d'altronde), ma deve vendere a tutti."

Quindi per potere vendere a tutti si preferisce usare un termine italiano molto antico che in pochi conoscono contro un termine inglese che ricorda molto la parola Wild inglese che tutti conoscono per via di film, programmi televisivi e canzoni. Ottima scelta.
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:01]
Una domanda fuori tema , ma perchè invece di prendervela tanto per la traduzione non ve la prendete per il continuo protrarsi dela'attesa per l'uscita?
Pet
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:03]
Non avevo notato il tuo messaggio precedente.

Kuro, puoi pensarla come vuoi. Oramai nella tua mente, i termini inglesi sono _gli unici_ evocativi al punto giusto per poter essere utilizzati. Bene.

Fanne uso, nessuno ti dice il contrario. Ma i fan nuovi (e ce ne sono tanti che non hanno mai giocato né letto Licantropi che però acquistano il manuale perché lo avrebbero desiderato in italiano anni fa), potranno avere traduzioni nuove e azzeccate senza dover pensare "cavolo, ma io volevo il termine di prima".

Comprendi che qui non si sta parlando di professionalità o di un lavoro mal fatto, ma si parla di abitudini dure a morire. Rispettabili, ma non è questo il punto del produrre un manuale, specie un manuale di 100 Euro (che in realtà dovrebbe costarne 120, e difatti quelli in più verranno posti a 120 Euro) che deve introdurre i giocatori ad un mondo mai tradotto prima.

Davvero, non c'è altro da dire o aggiungere. Ti ringrazio per la fiducia e per il fatto che acquisterai il volume, ma noterai, mano a mano che altri volumi verranno prodotti, che tutte queste nostre discussioni verranno semplicemente dimenticate, e tutti i nuovi giocatori faranno uso dei termini ufficiali italiani.

E' già successo, e sarà ancora così. Ma nessuno vi costringerà a giocare con i termini aggiornati.

R
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:03]
Kuro Ookami Scritto:
-------------------------------------------------------
> Quindi [cut] si preferisce
> usare un termine italiano molto antico che in
> pochi conoscono contro un termine inglese

Hai centrato l'obiettivo! smiling smiley
In una traduzione dall'italiano all'inglese, si preferisce un termine italiano ad uno inglese.
Simple as that smiling smiley
Pet
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:07]
Kuro, infine per il tuo ultimo messaggio: perché questa è una _traduzione_ maledizione. Non è un'accozzaglia di abbozzi fatti dai fan, è un manuale tutto a colori con finta pelle e con pagine spesse che rimarrà nelle librerie come un trofeo, e perché siamo in Italia e parliamo italiano e perché, basta.

Per questo è meglio Viride al posto di Wyld che NON viene utilizzato nelle canzoni perché NON è Wild, ma Wyld, e chi lavora nelle traduzioni dall'inglese lo sa, e sa che Wyld è arcaico e NON si usa in America né altrove perché NON si usa esattamente come NON si usa Viride, che però è _perfetto_ per il suo scopo.

Le ragioni sono state spiegate, ma questa discussione non porta a nulla. Per cui stop.

R
Pet
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:08]
Dico davvero. Stop se no la chiudo con il lucchetto.

R
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:11]
Capisci che a me non frega nulla se traduci Red Talon in Artigli Rossi. Perché comunque mi evoca alla mente gli artigli ricoperti di sangue dei lupi delle foreste. Quelle sono traduzioni che non danno fastidio. Ma sono questi adattamenti che invece creano problemi, perché non riportano alla memoria quello che le parole originali fanno. E ripeto che i nomi in inglese non sono un dramma, se sono nomi. perché Wolverine vende molto più del vostro manuale di lupi mannari anche con personaggi che si chiamano Wildchild e Sabretooth. E nessun fan si è mai lamentato di non capire nulla e nemmeno i nuovi lettori. Anzi ci si lamentava delle traduzioni ridicole della corno. Idem con i vendicatori che per anni si sono chiamati cosi e ora sono diventati Avengers per adattarsi ai film e tutti li conoscono ora con quel nome e le vendite sono maggiori.

Prendi Dungeon and Dragons nessuno si è mai sognato di tradurre il titolo oppure dark heresy. Hanno mantenuto i nomi originali persino nel titolo. Anche Pathfinder. Tutte parole inglesi che stranamente non creano problemi al giocatore di ruolo medio. Ma se traducevi il titolo magari ci si chiedeva cosa è questo: Esploratore.
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:22]
Quindi allora tutti i fumetti sono tradotti male visto che i nomi dei personaggi sono per metà in inglese e per metà in italiano. Perché Wyrm, Weaver e Wyld sono giusto i nomi degli spiriti. O meglio i nomi che i Garou usano in generale per riferirsi a loro. E lo stesso vale per tutti quei giochi che usano titoli in inglese o preferiscono lasciare parole inglesi. E' questo che sembra di capire dalla vostre risposte.
E viride davvero non mi dice nulla. La parola è inglese antico che non si usa più va bene, ma è un nome che identifica univocamente uno spirito non serve tradurlo. Perché a questo punto si deve tradurre tutto e in tutti i campi. Da ora dite a panini che Wolverine va chiamato Ghiottone.
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:26]
Io non ho mai giocato a licantropi, e infatti aspetto con trepidazione l'uscita del manuale perchè spero presto nell'edizione economica così da poterla avere anche io , tuttavia essendo ignorante e non avendo mai avuto l'edizione inglese mi sento di poter esprimere la mia opinione:
purtroppo in italia si ha la tendenza a credere che se una cosa è in italiano è automaticamente una schifezza, ti porto l'esempio delle giovani band musicali che la sera suonano nei locali, appena qualcuno dice "quelli cantano in italiano" moltissimi storcono il naso e dicono "allora fanno cagare"..... io non la vedo proprio così. Per quel che mi riguarda non ci vedo questi grossi problemi, anzi sono contento che ristampino questi manuali così da revitalizzare questi splendidi giochi.
Per quanto riguarda te Kuro come già detto prima nulla ti vieta di giocare coi nomi inglesi e dovresti tenere presente che purtroppo la massa è ignorante e molti quando leggono un nome proprio in inglese non si pongono molti problemi su cosa significhi o cosa simboleggi per loro è solo un nome e siccome la Raven deve vendere a tutti deve tenere conto di queste cose....
Infine chiudo dicendo che più che per la traduzione dovremmo lamentarci degli orrori ortografici presenti nel manuale che spesso mi hanno costretto a rileggere più volte una frase per capirne il senso ( parlo ovviamente di vampiri)....Quindi vi prego non fate errori d'ortografia che sono quelli che rovinano a mio avviso un bel lavoro sul manuale
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:33]
Rorge Scritto:
-------------------------------------------------------
> Io non ho mai giocato a licantropi, e infatti
> aspetto con trepidazione l'uscita del manuale
> perchè spero presto nell'edizione economica così
> da poterla avere anche io , tuttavia essendo
> ignorante e non avendo mai avuto l'edizione
> inglese mi sento di poter esprimere la mia
> opinione:
> purtroppo in italia si ha la tendenza a credere
> che se una cosa è in italiano è automaticamente
> una schifezza, ti porto l'esempio delle giovani
> band musicali che la sera suonano nei locali,
> appena qualcuno dice "quelli cantano in italiano"
> moltissimi storcono il naso e dicono "allora fanno
> cagare"..... io non la vedo proprio così. Per
> quel che mi riguarda non ci vedo questi grossi
> problemi, anzi sono contento che ristampino questi
> manuali così da revitalizzare questi splendidi
> giochi.
> Per quanto riguarda te Kuro come già detto prima
> nulla ti vieta di giocare coi nomi inglesi e
> dovresti tenere presente che purtroppo la massa è
> ignorante e molti quando leggono un nome proprio
> in inglese non si pongono molti problemi su cosa
> significhi o cosa simboleggi per loro è solo un
> nome e siccome la Raven deve vendere a tutti deve
> tenere conto di queste cose....
> Infine chiudo dicendo che più che per la
> traduzione dovremmo lamentarci degli orrori
> ortografici presenti nel manuale che spesso mi
> hanno costretto a rileggere più volte una frase
> per capirne il senso ( parlo ovviamente di
> vampiri)....Quindi vi prego non fate errori
> d'ortografia che sono quelli che rovinano a mio
> avviso un bel lavoro sul manuale


Sono d'accordo in parte. Ovvero secondo me non è un problema di bruttezza ma di musicalità delle parole e di suono. Prendendo l'esempio delle band, alcune canzoni possono avere effetti diversi sul pubblico se cantate in inglese o in italiano. Prendi i Ramstein ad esempio loro cantano solo in tedesco, ma se cantano le loro canzoni in inglese perdono di durezza e potenza ad esempio. Lo stesso dicasi per i nomi dei personaggi. Certi nomi perdono in potenza. Quindi domanda del secolo a te Viride Verimine e Vestitore piacciono ti ricordano degli spiriti potenti, delle forze della natura? Si onesto.
Re: Qualche nota di editing
25 luglio, 2014 [04:38]
Allora onestamente partendo dal presupposto che non conosco questi spiriti quindi non so che ruolo hanno nel gioco, posso dire che viride e vermine mi inducono a pensare a un qualcosa che ha ache fare con la terra, qualcosa che scava e striscia...oppure qualcosa alla Lovecraft.
Vestitore invece mi sembra qualcosa di solenne come se fosse quasi un'alto sacerdote o cose così
Spiacente, solo gli utenti registrati possono intervenire. Cosa aspetti a registrarti?

Clicca qui per collegarti

Online Users

Guests: 31
gli altri forum di Raven Distribution:
il forum ufficiale di Munchkin
il forum ufficiale di IK Warmachine